One Night in Beijing, la cucina orientale nel segno delle soluzioni creative

Dic 18, 2017

A Porta al Prato – nella rotonda dei Barbetti che tante volte ha cambiato vita – ha aperto i battenti One Night in Beijing, un fusion bar e ristorante con piatti d’impronta cinese nelle materie prime e tecniche di cucina, ma aperti a soluzioni creative e mai banali...

vai alla pagina
Placeholder image

One Night in Beijing Firenze, la cucina fusion e orientale avanzano in città

Dic 10, 2017
One night in Beijing Firenze, la cucina fusion orientale di qualità sbarca in città. 
Negli ultimi mesi a Firenze sono state tante le nuove aperture all’insegna della cucina etnica e di chiara ispirazione orientale. In questo trend si inserisce anche One night in Beijing, il ristorante in via il Prato aperto da poche settimane negli spazi della Rotonda dei Barbetti....
vai alla pagina
Placeholder image

A Firenze la cucina cinaese punta in alto

Dic 6, 2017
Il ristorante One night in Beijing ha aperto all'interno delle Rotonda Barbetti. Cucina di qualità e una carta dei vini con grandi etichette.
Una cucina cinese che prova a sfondare il muro dell’etnico tout court, alzando l’asticella della qualità, quindi anche del prezzo, cercando di intercettare un pubblico che ha voglia di provare qualcosa di diverso anche in un ristorante diverso...
vai alla pagina
Placeholder image

A Firenze apre “One Night in Beijing” Fusion bar & restaurant

Dic 6, 2017
Sotto la regia sapiente di Sun Li Wei, chef di origine cinese ma che vive a Vienna da quando era bambino e dove ha aperto il suo ristorante Küche 18, One Night in Beijing Fusion Bar & Restaurant propone una cucina orientale che si ispira a quella della tradizione cinese, giapponese, vietnamita e thailandese ma i cui piatti sono sapientemente reinventati in stile contemporaneo per soddisfare una clientela sia italiana  che orientale e internazionale.
vai alla pagina
Placeholder image

One night in Beijing, a Firenze la cucina orientale cerca nuova ispirazione

Dic 5, 2017
L'antica tradizione culinaria orientale ripensata con le moderne tecniche di lavorazione occidentali. Una cucina fresca e stagionale, esaltata da abbinamenti ricercati e innovativi. Un'interessante carta dei vini unita ad un’ampia selezione di cocktail dove si trovano, oltre ai classici, preparazioni contaminate dai sapori e i profumi d’oriente grazie alla presenza di spezie come lo sciroppo di Sichuan, lo zafferano oppure lo zenzero... 
vai alla pagina
Placeholder image

Premiazione a Tiziana Contini, la nostra Sommelier

Dic 3, 2017
Complimenti alla nostra sommelier Tiziana Contini che domenica 3 dicembre alla Stazione Leopolda durante la manifestazione Food&Wine in Progress, riceverà la borsa di studio I Balzini vinta come miglior giovane sommelier del 2017. La cerimonia avrà luogo alle 16.50 sul palco centrale.
Questo prestigioso premio è nato nel 2014 da un'idea della titolare dell’Azienda Vinicola I Balzini Antonella D'Isanto I Balzini Winery, in omaggio ai trent'anni di iscrizione all'AIS di Firenze del marito Vincenzo, fondatore dell'azienda. La finalità è quella di contribuire alla formazione di giovani sommelier capaci di trasmettere e diffondere una cultura del vino, caposaldo indiscutibile di tutto il territorio toscano, e del bere consapevole.
vai alla pagina
Placeholder image

Alla Leopolda torna Food & Wine Progress

Dic 2, 2017
Nel corso dei due giorni sono altresì previste le attribuzioni del Premio Ambasciatore della Cucina Italiana a personaggi di rilievo del settore e, domenica sera, la premiazione del Food & Wine Contest indetto da AIS Toscana e Wine TV a cui seguirà altresì la consegna della borsa di studio I Balzini a Tiziana Cantini, giovane sommelier del nuovo ristorante fiorentino One Night in Beijing Fusion Bar & Restaurant.
vai alla pagina
Placeholder image

One Night in Beijing l’oriente arriva a Porta al Prato

 

Nov 27, 2017

“There are nine million bicycles in beijing…”
Ecco, quando penso al nuovo ristorante fusion di Porta al Prato “One night in Beijing” mi viene in mente questa canzone. Che in realtà c’entra  ben poco con l’origine del nome di questo locale… Però riesce bene a catapultarmi immediatamente in quell’ambiente delicato e sognante che è l’oriente più autentico.

 
vai alla pagina
Placeholder image